RABAT, UNA CITTÀ MAGICA

Rabat è la capitale del Regno del Marocco, con una popolazione di 1.622.860 abitanti e si trova sulla costa atlantica. È un posto da scoprire, pieno di luoghi magici che vi invitano a godere.

Mausoleo Rabat

Sua medina si trova sulle rive del mare, che dà un tocco molto speciale che cade a tutti coloro che visitano.

Dicono che Rabat è uno dei luoghi più tranquilli in Marocco ed è che, nonostante il numero elevato di abitanti, si respira un’atmosfera di pace e tranquillità. Sua medina è solitamente molto calmo e contrasto con gli altri nel paese per il vostro ordine.

Il suo centro storico è patrimonio dell’umanità dall’Unesco ed è sede di molte attrazioni turistiche e culturali attrazioni come la seguente:

KASBA DEGLI OUDAÏA

Un luogo per sfuggire al caldo e di godere con i suoi spettacolari giardini, suoi splendidi laghetti e un bel palazzo del XVII secolo che ospita un museo.

È ideale per rilassarsi nell’angolo, sue splendide vedute rendono momento qualcosa di molto speciale, inoltre spesso non è troppo pieno, che consente di effettuare una visita piacevole.

Conto con molti dettagli che ricordano la sua parentela con Al Andalus, la sua architettura, i resti di piastrelle, ecc.

Kasbah Oudayas exterior

TORRE DI HASSAN E IL MAUSOLEO DI MOHAMMED V

Entrambi i monumenti sono considerati icone di Rabat.

La Torre è che il minareto della moschea costruita dal sultano Yaqub Al – Mansur nel 1197 di Hassan non è mai stata finita. Il sultano ha cercato di costruirla allo stesso modo per Marrakech della Koutoubia e la Giralda di Siviglia per competere con la Moschea di Cordoba.

Nel Mausoleo di Mohammed V sono i resti di Alui, monarca, considerato il padre dell’indipendenza del Marocco. È un luogo simbolico per il popolo marocchino, poiché qui era dove il 18 novembre 1955, il monarca nella preghiera venerdì proclamò l’indipendenza del Marocco.

torre Hassan

 

NECROPOLI DI CHELLAH

Un luogo pieno di storia e curioso. È un antico complesso romano, medievale e necropoli situata alla periferia di Rabat.

Ha trovato molti resti archeologici, vestigia di un’antica città romana, tra cui un arco trionfale, una fontana monumentale, camere sepolcrali, rimane la principale rotta, ecc.

Un luogo pieno di storia in cui vedere il passare del tempo.

 

Necrópolis de Chellah

CATTEDRALE DI ST. PETER IN ROMA

La sua architettura imponente lo rende un monumento di must-visita per i turisti.

Insieme alla Chiesa di spagnolo di San Francesco d’Assisi, sono due cattolici nella capitale del Marocco, anche se ci sono altri templi di altre chiese di questa religione.

 

Altri luoghi da visitare a Rabat:

  • La Moschea di Agdal
  • Där – al – Mahkzen.
  • Bab ar-Rouah.
  • Il Palazzo reale.
  • La Moschea di Sergio.
  • La Torre dei Corsari.
  • Moschea Djemaa di Muley Sliman 19.
  • Negozi di artigianato.
  • Bastioni di almohade.
  • Hassan Nouzzah giardino.

Se siete interessati al turismo cultura, non si possono perdere questi posti:

  • Museo archeologico nazionale.
  • Villaggio delle arti, su Av Mohamed V,
  • Mohamed VI di Museo di arte moderna e contemporanea, in Avenue Allal Ben Abdellah, città moderna.
  • Il Museo della moneta.
  • Banca per il Maghrib.
  • Museo di la Poste (poste e telegrafi).
  • Museo delle scienze della terra.
  • Museo Etnografico di Belghazi.
  • Museo delle telecomunicazioni, Maroc Telecom.
  • Museo nazionale Kaftan e ornamenti (gioielli), (Musée des Oudayas).

SAGRE A RABAT

Ci sono un sacco di feste che si tengono a Rabat, tra cui eccezionale musica Festival Mawazine, in maggio e giugno, il Festival estivo di Oudayas con diversi stili musicali, il Chellah Festival del jazz nel mese di settembre e il Festival di Tarab all’ala, musica andalusa marocchina della regione di Rabat-Salé Zaers – Zemmour.

SHOPPING A RABAT

Nella medina troviamo artigianato marocchino, mette in evidenza loro tappeti e ceramiche di Salé, figure in legno. I negozi di antiquariato sono altamente raccomandati.

Se volete venire a conoscere questo posto meraviglioso, non esitate a contattarci!

 

Fonti di informazione: